Satellite
  • Day1

    Day trip

    May 20, 2017 in Belgium ⋅ ⛅ 15 °C

    Il nord Europa porta sempre con se un fascino a cui difficilmente riesco a resistere. Brussels è forse diversa da come immaginavo, ma non necessariamente peggiore.

    Si respira l'aria della capitale, multi etnica, multi culturale e aggiungiamoci tutti i multi che ci vengono in mente. È, però, una bellezza che non salta all'occhio: non hai un Big Ben da mostrare in tutte le salse o un circo dove fantasticare su gladiatori, l'influenza francese è grande. Ha una identità "in progress" e, come tale, la gente si comporta.

    Il bimbo nudo più famoso del Belgio è alto poco più di mezzo metro, messo dove a malapena lo noteresti, ma, in compenso, per il gay pride modificano le luci di tutto il centro. D'altronde non si può rischiare di essere omofobi anche se i fratelli" valloni meglio se ne stiano a casa propria.

    3 lingue ufficiali, ma non permettetevi di non sapere il francese.

    E se mangiare patate è forse fin troppo scontato, meglio lasciarsi andare ad influenze francesi che raramente si sbaglia.
    I belgi sembrano un po' noi italiani, ma mi riservo di vederli ancora prima di sbilanciarmi con un complimento così grande. Li osserverò attentamente per capire e magari imparerò qualche parola di francese per facilitare il lavoro.

    Prenderò qualche ostrica, un po' di Foie Gras, sorseggiando una della centinaia di birre, per godermi un paese che ha qualcosa della Francia, qualcosa della Germania, qualcosa dell'Italia ma che, a breve, sarà solamente belga.
    Read more