August 2018
  • Explore, what other travelers do in:
  • Day7

    Lucerna: Chiesa di San Leodegar

    August 16, 2018 in Switzerland ⋅ ☀️ 26 °C

    La Chiesa di San Leodegar (Hofkirche St. Leodegar) é dedicata ai Santi Leodegario e Maurizio, patroni della città. Sorge sulle fondamenta di una basilica romanica che, bruciata da un incendio nel 1633, venne costruita dal 1633 al 1639 in stile Rinascimentale. Questa chiesa è stata una delle poche costruzioni del nord delle Alpi durante la guerra dei trent'anni ed è una delle più grandi chiese, ricca di arte storica tedesca, del periodo tardo-rinascimentale. L'interno con tre navate è in stile barocco. E' presente anche un grande organo a canne.Read more

  • Day7

    Lucerna

    August 16, 2018 in Switzerland ⋅ ☀️ 26 °C

    Lucerna è una delle città da non perdere in Svizzera Per visitare la città in maniera veloce e completa, seguite il mio itinerario passo passo di un giorno a Lucerna. Tra le più belle città della Svizzera (tra l'altro non troppo distante dall'Italia), Lucerna si trova in uno dei cantoni di lingua tedesca. Attraversata dal fiume Reuss, Lucerna è adagiata sulle sponda nord-occidentale del Lago dei Quattro Cantoni. Le zone della città sono collegate tra loro da pittoreschi ponti, un dettaglio che rende. Lucerna particolarmente suggestiva, soprattutto se esplorata a piedi, senza fretta.
    Il simbolo di Lucerna è il Kapellbrücke Risalente al XIV secolo, il Ponte della Cappella è dei monumenti iconici della cittadina svizzera. Si tratta del più antico e celebre dei ponti di Lucerna. A Lucerna potrete godere di panorami mozzafiato e di un'architettura caratteristica. Il tipico fascino svizzero e nordico di Lucerna ha fatto si che la cittadina diventasse una meta molto amata dai turisti provenienti da ogni parte del mondo.

    La Chiesa di San Leodegar (Hofkirche St. Leodegar) é dedicata ai Santi Leodegario e Maurizio, patroni della città. Sorge sulle fondamenta di una basilica romanica che, bruciata da un incendio nel 1633, venne costruita dal 1633 al 1639 in stile Rinascimentale. Questa chiesa è stata una delle poche costruzioni del nord delle Alpi durante la guerra dei trent'anni ed è una delle più grandi chiese, ricca di arte storica tedesca, del periodo tardo-rinascimentale. L'interno con tre navate è in stile barocco. E' presente anche un grande organo a canne.

    Il Spreuerbrücke è un altro dei ponti di Lucerna, anch'esso in legno. Venne distrutto da una piena nel 1566 e poi ricostruito. 
    Read more

  • Day7

    Lucerna: Ponte della Cappella

    August 16, 2018 in Switzerland ⋅ ☀️ 25 °C

    Kapellbrücke si trova nel cuore della città ed è uno dei simboli di questo piccolo centro medievale. Il ponte, che deve il suo nome alla vicina Cappella di St. Peter, è considerato un capolavoro dell'architettura, grazie soprattutto alla sua struttura in legno completamente coperta risalente al XIV secolo.
    Kapellbrücke, lungo oltre 200 metri, collega il centro storico alla città nuova ed è uno dei punti migliori da cui ammirare il suggestivo panorama circostante.
    Il ponte si trova esattamente alla foce del fiume Reuss e offre una vista mozzafiato del lago di Lucerna e delle imponenti montagne innevate. Visitate Kapellbrücke al tramonto per apprezzare al meglio il suggestivo scenario della città.
    Il ponte è famoso anche per la sua vasta collezione di antichi dipinti risalenti al XVII secolo e raffiguranti il glorioso passato di Lucerna.
    La Wasserturm (Torre dell'acqua) è una struttura ottagonale che per secoli è stata utilizzata come prigione e stanza delle torture. Il monumento oggi ospita un piccolo negozio di souvenir ed è considerato uno dei simboli della città.
    Nel 1993, un incendio distrusse gran parte della struttura di Kapellbrücke e molti dei dipinti contenuti al suo interno. Grazie ai lavori di ricostruzione, il ponte ha oggi lo stesso aspetto che aveva nel XIV secolo e molte delle opere originali sono state restaurate.
    Read more

  • Day7

    Lucerna: Chiesa dei Gesuiti

    August 16, 2018 in Switzerland ⋅ ☀️ 25 °C

    Costruita tra il 1666 e il 1677, la chiesa gesuita di San Francesco Saverio (in tedesco Jesuitenkirche St. Franz Xaver) o più semplicemente chiesa dei Gesuiti (Jesuitenkirche) è il culmine dell’attività costruttiva dei Gesuiti a Lucerna.
    Originariamente avrebbe dovuto essere edificata a ovest del collegio dei Gesuiti, che aveva sede nel cosiddetto Palazzo Ritter (Ritterscher Palast). Solo nel marzo del 1666 – cioè poco prima dell’inizio della costruzione – si decise di costruire la chiesa a est del collegio stesso.
    Oggi si ritiene che alla costruzione abbiano partecipato diversi architetti e capomastri. Lo indica particolarmente il fatto che sul cantiere erano occupati artigiani sia di lingua tedesca che di lingua italiana. Oltre ad un architetto italiano (probabilmente Tommaso Comacio) e ad un capomastro del Voralberg (Michael Beer o Michel Kuen), della costruzione era responsabile anche un membro del collegio dei Gesuiti: il padre gesuita Christoph Vogler pare sia stato incaricato della supervisione della costruzione fino a quando nel 1669 lasciò Lucerna. Fu chiamato a succedergli Heinrich Meyer, un fratello gesuita che aveva esperienza di costruzione. Meyer è stato essenzialmente responsabile della sistemazione interna della chiesa. Ha realizzato per esempio tutte le decorazioni in stucco.
    L’ex chiesa del ginnasio dei Gesuiti (fino al 1773) oggi non è una chiesa parrocchiale, ma appartiene al Canton Lucerna. Per questo motivo dal 1989 tra il Cantone e la Parrocchia cattolica esiste un contratto che ne regola l’utilizzo: «Il Canton Lucerna mette la chiesa dei Gesuiti a disposizione della Parrocchia per i servizi liturgici nel quadro dell’ordinamento liturgico generale delle parrocchie cattoliche della città».
    Il prefetto della chiesa Hansruedi Kleiber è responsabile dei servizi liturgici, insieme al Collegium Xaverianum e ai professori della Facoltà teologica dell’Università di Lucerna.
    La chiesa dei Gesuiti e la sacrestia si possono prendere in affitto per concerti spirituali e altre manifestazioni.
    Nella navata la chiesa dispone di 420 posti fissi. Aggiungendo altre sedie e includendo i matronei, il numero di posti si può aumentare fino a un massimo di 950 (compresi coro e orchestra). Nella sacrestia trovano posto 100 persone.
    Read more