Mirko Malaguti

Joined May 2017Living in: Calderara di Reno, Italy
  • Day5

    Pecore

    September 22, 2017 in Italy ⋅ 🌙 20 °C

    Stamattina parto prestino, verso le 10, e punto verso Santa Teresa di Gallura: vorrei tornare dalla Corsica.
    Il tempo e la strada sono ottimi: in queste condizioni girare in moto è una vera goduria !
    Verso le 12:30 sono al porto, ma il prossimo traghetto partirà soltanto alle 15: rientro dalla Corsica cassato.
    A questo punto non voglio proprio evitarmi un altro bagnato; dopo poco trovo una spiaggetta deserta in cui liberarmi di tutti gli indumenti da moto: c'è una nuvoletta che mi disturba ma l'acqua è bella e caldina, perché rinunciare ? Alla fine l'ha vinta lei: mi rivesto e salgo in moto. Mi tronco a casaccio per l'interno, in direzione approssimativamente Est. Ci cono troppe pecore che girano per la strada, ma queste non disturbano, sono quei cazzi di cane pastore che sono degli attaccabrighe tremendi; evidentemente il rumore della mia moto non piace così che devo starmene alla larga. Arriva ad Olbia verso le 19, faccio il biglietto per Livorno (cabine finite), un rapido spicchio di pizza pakistana e sono a bordo. Effettivamente c'è un po' di casino, come mi conferma la mia vicina di poltrona (2 file dietro) che guarda caso è di Bari Sardo, dove siamo stati in vacanza a giugno.
    Qua dentro fa caldo..... Anche se il marinaio mi ha rassicurato dicendo che poi verrà freddo.
    Read more

  • Explore, what other travelers do in:
  • Day4

    Animali

    September 21, 2017 in Italy ⋅ 🌙 16 °C

    Dopo la cena 'pretenziosa' della signora Pinella, la mamma della gestione familiare dell'hotel, mi pare di passare una buona nottata; se dal punto di vista intestinale non ci sono problemi, ne spuntano invece parecchi, la mattina seguente, alla schiena: probabilmente il materasso non era di quelli più 'ortopedici' !
    La mattina parto dopo colazione, senza fretta, scatto qualche foto alle dune di Torre dei Corsari e vado verso gli stagni della zona di Oristano. qui i fenicotteri zampettano tranquilli a pochi metri dalla strada. Per il bagno quotidiano scelgo Mari Ermi, una delle spiaggie del Sinis; si starebbe tranquilli se non fosse per un Labrador che scorrazza libero per la spiaggia. Oggi il termometro segna 22 gradi e quindi, un tuffo può bastare.
    Risalgo la costa fino ad Alghero, godendo di una strada molto 'curvolenta', poco trafficata anche se a tratti poco aderente. Il clou della giornata comunque me lo riserva la natura, con un volteggiare di Grifoni (gli unici che vivono in Italia) circa 20 km prima di Alghero, proprio sopra il mio casco. Una meraviglia assoluta !
    Ad Alghero ho un B&B mansardato non troppo comodo, visto che per raggiungere il letto, devo salire una ripida e stretta scala proprio sotto il tetto.
    Read more

  • Day3

    Il fritto

    September 20, 2017 in Italy ⋅ ☀️ 8 °C

    Alla fine la mattina è arrivata !
    Dopo il fritto misto di ieri sera all'ittioturismo, nonostante i 4 passi per una Sant'Antioco deserta, la nottata è stata alquanto travagliata (forse anche per la rapina da parte dell'Inter). Mi sono svegliato parecchie volte per bere, assettare la temperatura della camera, rotolandomi nel letto.
    Stamattina faccio un salto a Maladroxia, ma poi scelgo un'altra spiaggia sempre sul versante Est un po' più protetto dal vento, per il bagnato di oggi. Non si starebbe nemmeno male se non fosse X una madre (probabilmente milanese) che non la smette di istruire il povero bambino ad ogni passo: attento lì che ci sono i sassi, non andare là che ci sono gli spini, non scavare qui che ti fai male ..... Miiiiii.... Infatti il marito e laggiù su uno scoglio a pescare !
    Verso le 14 lascio l'isola collegata da un ponte e mi dirigo verso nord-ovest: voglio vedere la spiaggia di Piscinas.
    La strada è gustosa finché, dopo un passo a 500 msl, si scende al mare attraversando ruderi di ex miniere. Verso la fine la strada diventa 'pavimentata ecologicamente'.... Insomma, sterrata. La mia belvetta non fa una piega anche dopo quasi 6 km di polvere, sassi e sabbia; la spiaggia, dopo aver scambiato qualche parola con una ausiliaria del traffico, addetta al pagamento parcheggio, non è poi cosi favolosa come si dice: punto verso Argus Marina. Purtroppo la sterrata non ci fa mancare nemmeno un guado con acque oltre i 40 cm ma soprattutto con sassoni viscidi che mi fanno desistere: si torna indietro, che per un biker come me rappresenta sempre una violenza inaudita.
    Ora il tempo iniziaa scarseggiare, la temperatura scende, il male al culo, sale.
    Chiudo ad oltre 180 km da Santantioco, con circa 4 ore e mezza di moto; dai programmi dovevano essere poco più di 2, sulle dune di torre dei corsari.
    Read more

  • Day2

    23 gradi

    September 19, 2017 in Italy ⋅ ☀️ 20 °C

    Dopo la traversata tutto sommato tranquilla, sbarchiamo a Cagliari con sole meraviglioso: viva la Sardegna !
    Fotografo i fenicotteri dello stagno di Cagliari, transito per Sarroch con quella immane raffineria dei fratelli Moratti ed arrivo a Pula, rendendomi subito conto che, per alcuni, qui ancora stagione ovunque, un po' come in Portogallo con i surfisti.
    Nel tardo pomeriggio sono a Santantioco, sempre bella e vivace.
    Read more

  • Day1

    Maltempo

    September 18, 2017 in Italy ⋅ ⛅ 24 °C

    Mi sveglio lunedì mattina che il sole filtra dalla finestra: ottimo, si parte !
    Il tempo di prepararmi che le prime nuvole sono sopra di me.... Scrutando il cielo, pare meglio verso la Romagna: punterò le ruote in quella direzione.
    Sulla A14 splende il sole, ma alla mia sinistra, sull'Appennino, il grigio scuro ha la prevalenza.... Ma io voglio andare a Sud e così scelgo la E45 X valicare gli appenninici. Sarà la scelta giusta, perché oltre al freddo e molte nuvole, riesco ad infilarmi in Toscana senza nemmeno una goccia di pioggia. Da Arezzo in giù sarà solo sole, bel tempo, strade vuote e temperatura perfetta.
    Quando sono dalle parti di Civitavecchia, il cielo torna a rannuvolarsi, ma mi voglio fidare delle previsioni e salgo sul traghetto per Cagliari quando iniziano a cadere le prime gocce di pioggia.
    Read more

  • Day16

    Centro Comercial Colombo

    August 14, 2017 in Portugal ⋅ ☀️ 27 °C

    La bistecca especial della cena mi ha rincorso tutta notte, con quella poltiglia zeppa d'aglio che la ricopriva. Al risveglio poi, quando stavo iniziando a godere del sonno, le donne hanno iniziato a chiacchierare in camera. Salutiamo l'hotel Cegonha con il suo specchio snellente e partiamo verso Sesimbra. Sembrava anche più vicino e poi, dopo un'altra coda interminabile di vacanzieri che si accalcano su e giù X queste stradine con una densità di case e palazzi che per uscire dal paese si percorre un parcheggio sotterraneo con la sua strada a chiocciola che ci riporta dal livello del mare fino a quasi sulla collina.
    Allora puntiamo il navigatore verso Alcochele dove ci piacerebbe dormire, proprio dall'altra parte del fiume Tejo, di fronte a Lisbona. Invece l'unico hotel del posto è pieno, così, dopo un pranzo gustoso ma poco rilassante a causa di molteplici mosche e della padrona che urla come una pazza. In questo caratteristico (almeno per me) paesino fluviale, nei prossimi giorni si svolgerà una di quelle feste in cui liberano i tori per le strade del paese e tutti a scappare come piccioni.
    Alloggeremo all'hotel Ibis a Lisbona in zona aeroporto.... Ma ora vi devo lasciare, non c'è tempo: dobbiamo al centro commerciale Colombo !
    Read more

  • Day15

    Alcacer del Sal

    August 13, 2017 in Portugal ⋅ ⛅ 20 °C

    Stamattina, poco dopo le 10, siamo pronti per lasciare Luz, dopo che ieri sera avevamo sperimentato la turisticizzazione esasperata di Portimao. Andiamo a Sagres per poi visitare il Cabo de Sao Vicente con il suo faro e le scogliere alte e verticali fin giù nell'oceano. Da lì la strada passa un po' X l'interno senza troppe cose interessanti. Pranziamo ad Odeceixe dopo aver fotografato qualche bella spiaggia quando un fiume si butta nell'oceano; tutto molto bello e molto pieno di gente. Da queste parti si nota un discreto calo di temperatura ogni volta che ci avvicina all'oceano. Ma il top (negativo) della giornata capiterà dopo Sines. quanto, seguendo le indicazioni del Garmin, fianiamo a Praia Troia (non è uno scherzo), alla fine di una lunga lingua di sabbia, per scoprire che la strada indicata dal navigatore, che dovrebbe attraversare una laguna, NON esiste. Così dobbiamo ripercorrere all'indietro la strada imbottigliati in una fila interminabile di portoghesi che rientrano da una giornata al mare. Così perdiamo circa un'ora e quando arriviamo al primo paese degno di questo nome, cerchiamo da dormire. Così casualmente ad Alcacer del Sal, dove avevamo fatto sosta anche all'andata, troviamo l'hotel Cegihna.Read more

  • Day14

    Praia da Luz

    August 12, 2017 in Portugal ⋅ ☀️ 23 °C

    Oggi è l'ultimo giorno quaggiù a Luz; l'idea era quella di andare a Boca da Rio così prendiamo la strada costiera ed arriviamo in questo posto un po desolato, frequentato da qualche surfista in camper ma poco attraente e senza il bar. Rinunciamo e ci spiantiamo oltre verso Figueira, ma stavolta a frenarci è la distanza del mare dal parcheggio. Così decidiamo di tornare a casa ed adagiarci sulla Praia da Luz, cioè la spiaggia del paese dove dormiamo. Alla fine non è poi male, con una bella scogliera che la delimita e con la passeggiata a mare con i ristorantini ed i negozietti. Anche oggi il bagno è solo un tuffo: acqua a 20 gradi. Pranziamo serviti da un ragazzo romagnolo che sa consigliarci i piatti giusti. Dopo pranzo la Penka si spiattella in spiaggia, mentre io e la Gio scegliamo un posto all'ombra per sbollire le ore più calde con qualche partita a carte.
    Prima della doccia ci sta anche un tuffo in piscina.
    Read more

  • Day13

    Salema

    August 11, 2017 in Portugal ⋅ ☀️ 20 °C

    Stamattina, senza vento, fa parecchio caldo; la meta prescelta sarebbe Praya do Camilo, ma c'è proprio molto casino ed il mare sembra poco attraente. Il piano B prevede Salema, un paesotto verso Ovest. Arriviamo che ancora il vento non ha manifestato la sua presenza rendendo la permanenza in spiaggia alquanto caliente.
    La spiaggia non è male e permette lunghe passeggiate a fianco dell'oceano Atlantico.
    Il pomeriggio arriva, ma questo ci provoca qualche disagio con il nostro ombrellone rotto in almeno 2 punti; io le Gio ci rifugiamo così all'ombra in paese per qualche partita a briscola; il nido di cicogna nera (la Penka) non molla la spiaggia.
    Read more

  • Day12

    Sagres

    August 10, 2017 in Portugal ⋅ ☀️ 32 °C

    Stamattina si va verso Ovest, alla patria della celebre birra portoghese: Sagres.
    Il paese è pieno di negozi e locali dedicati ai surfisti; infatti appena fuori dal paese che sorge su di una alta scogliera, si trovano spiagge immense battute dalle onde dell'Atlantico. Di gente in acqua con le tavole ce ne è parecchia; di pratici quasi nessuno.
    Scegliamo una spiaggia più tranquilla, splendida: Marhital. La mattina c'è bassa marea e parecchie boe di ormeggia sono spiaggiate; nel pomeriggio la marea sale, credo almeno di 150 cm., e le boe tornano in acqua.
    Il pomeriggio torna il vento che la mattina era sparito e così posso dilettarmi con l'aquilone, tanto di fare il bagno non se ne parla: anche oggi non si va oltre i 20 gradi. Verso sera visitiamo la fortezza di Sagres da cui vede un bel panorama sulle scogliere e su capo Sao Vicente.
    Stasera infine riusciamo a cenare da Chicca's ma a tarda ora: dopo solo mezz'ora di attesa ci sediamo in questo piccolo locale dominato da Chicca, una inglesotta che ha azzeccato il business con circa 150 coperti a serata. Alla fine si mangia bene, ma non così tanto da giustificare queste code perenni.
    Prima di andare a letto facciamo una sosta sui lettini della piscina con il naso all'insù per scorgere qualche stella cadente.
    Read more

Never miss updates of Mirko Malaguti with our app:

FindPenguins for iOS FindPenguins for Android