Italy
Monte Sellaro

Discover travel destinations of travelers writing a travel journal on FindPenguins.
Add to bucket listRemove from bucket list
Travelers at this place
    • Day38

      Lasagne e vino rosso

      October 23, 2022 in Italy ⋅ ⛅ 26 °C

      Die bemerkenswerte Stadt Civita liegt von unserem Campingplatz kaum 4 km entfernt. Also auf den Roller und nichts wie hin. Die Lage von Civita ist dramatisch. Sie liegt direkt oberhalb einer Engstelle der Raganello Schlucht, die wir weiter oben ja schon einmal zu Fuß duchwandert haben. Unten liegt die berühmte Ponte di Diavolo. Wir kommen mit dem Roller etwas abseits der kleinen Stadt an den perfekten Panoramaplatz. Es dauert nur sehr kurze Zeit bis wir von einer italienischen Familie zu hausgemachter Lasagne und Wein eingeladen werden, die sie hier zur Siesta mitgebracht haben. Die Tochter kann ein bisschen Englisch, aber auch so verständigen wir uns prächtig. Ich lasse die Drohne steigen und die Familie ist begeistert. Die Liveaufnahmen werden von allen bestaunt. Eine so herzliche Stimmung. Mit Umarmungen und Küsschen rechts, Küsschen links verabschieden wir uns nach einer Weile. Das sind Begegnungen, die man so schnell nicht vergisst. Sollte ich noch erwähnen, daß die Schlucht wirklich sensationell ist?Read more

    • Day37

      Schluchtenwanderung

      October 22, 2022 in Italy ⋅ ☀️ 16 °C

      Nach einer Nacht, einsam in den Bergen, aber (leider) ohne Wolfsgeheul, hat uns das Wetter wieder verwöhnt. Tolle Aussichten auf das weite Land und ein Frühstück in den Bergen. Perfekt. Es geht nur wenige Kilometer weiter nach San Lorenzo Bellizzi. Von hier aus gibt es einen Wanderweg in die tiefe Schlucht des Raganello. So wie das mit den Wohnmobilen war, so ist das hier auch mit den Wanderern. Es gibt außer uns keine. Und das in dieser faszinierenden Landschaft. Übernachten können wir in San Lorenzo nicht, der einzige Parkplatz wird aktuell zum Dorfplatz umgestaltet. Also geht es weiter. Da wir irgendwann mal wieder entsorgen müssen, habe ich über Park4Night in Fraszineto einen Campingplatz ausgemacht, der nicht nur schön liegt, sondern auch ausgezeichnete Bewertungen hat. Das Tor ist verschlossen, aber zwei andere Camper sind am Platz. Alles notwendige kann ich telefonisch mit dem Besitzer klären, der gerade in Florenz ist, aber sein Vater ist vor Ort. Das könnte der Ausgangspunkt von interessanten Dingen in der Umgebung werden. Möglicherweise bleiben wie hier also 2-3 Nächte.Read more

    • Day94

      Civita

      September 2, 2022 in Italy ⋅ ⛅ 27 °C

      Iniziamo la giornata facendo lavatrici, doccie e infine il carico e lo scarico dell'acqua, sempre nella bellissima area sosta di Morano Calabro. Non ci crederete ma il frigo ha iniziato di nuovo a funzionare 😁 Meno male. Stavamo pensando già di portarlo a vedere, perché altri 2 o 3 mesi senza, non è sicuramente una situazione piacevole.

      Dopodiché passiamo a Castrovillari a salutare gli amici di Mirco, Michele e Carmela (nonché la sua personal trainer).
      Davvero molto simpatici. Ci ha fatto piacere conoscerli di persona.

      Facciamo anche la spesa e poi ci dirigiamo a Civita, altro borgo tra i più belli d’Italia e possiede anche la Bandiera Arancione del Touring Club.
      È uno dei "paesaggi della pietra" poiché le case sono generalmente costruite con questo materiale essendo facile da reperire, grazie all'azione erosiva del fiume sottostante, il Raganello.
      Qui inoltre prevale ancora la cultura Arbëreshë, di origine albanese. Infatti il martedì di Pasqua è possibile vedere il rituale Vallja, ovvero una ridda, una danza albanese che ancora oggi viene tramandata.
      Rievoca la storia di Giorgio Kastriota, detto Skanderbeg, il quale è stato un condottiero, patriota e principe albanese che guidò i suoi connazionali alla ribellione contro l'occupazione dell'Albania da parte dei turco-ottomani. In particolare qui viene celebrata la vittoria e il salvataggio di Kruja.
      Appena entriamo nel borgo infatti vediamo un mezzo busto che ritrae il principe e alcuni murales.
      Il borgo si presenta fin da subito molto carino, ma sicuramente poco pratico per i camper. Alcuni parcheggiano in strada ma non mi entusiasma mai questo tipo di soluzione e lo lasciamo in uno spiazzo vicino al campo da calcio. È un po' fuori e poco carino, però il luogo sembra tranquillo.

      Nella piazzetta principale c'è una bella fontana a quattro bocche con delle facce in pietra, dove ricarichiamo le borracce con dell'acqua fresca.
      Ci sono diversi negozietti che vendono prodotti tipici e i mitici peperoncini calabresi. Anche sulle case sono appesi fili con attaccati i peperoncini. Davvero caratteristico 😊

      Il paesino è piccolo ma molto carino.
      Dalla piazza principale intravvediamo la chiesa di Santa Maria Assunta, in stile tardo barocco. È il principale luogo di culto del borgo.
      Il suo interno è bello e ricco. Colpisce molto sicuramente l'iconostasi, ovvero la parete lignea che si trova in fondo alla navata principale (separa la navata dalla Vima).
      Si celebra la liturgia bizantina, poiché gli albanesi d’Italia sono cattolici di rito greco.
      Nella chiesa, quindi, alle statue si preferiscono le icone, alcune in stile mosaico e dai colori sgargianti, di cui alcune sono giunte direttamente da Atene. Le statue presenti sono un retaggio del rito latino presente prima di passare al rito bizantino voluto dal Concilio di Trento.

      Poco prima della chiesa si può visitare anche il Museo Etnico Arbëresh. Quando siamo andati noi era però chiuso.
      Orari 10-13 / 17-20 (meglio contattarli per avere conferma dell'apertura del museo, poiché non sempre è garantito l'orario). Ingresso gratuito.
      (Piccolo Excursus. Io non capisco come davvero la logica dietro alla scelta di alcuni orari sopratutto dei musei. Davvero la gente va al museo di sera? In un paesino piccolo in cui devi andare apposta? Nel museo non vanno soprattutto turisti? 🤔
      Non è capitato solo qua che abbiano orari particolari, ma anche per altri musei).

      Aggirandosi per il borgo è possibile incontrare le Case Kodra, così chiamate in memoria dell’artista albanese Ibrahim Kodra il quale visitando Civita, notò una stretta somiglia con le opere postcubiste che ritraggono figure umanoide e di robot con forme geometriche.
      Ci sono sette abitazioni che si distinguono dalle altre per la curiosa morfologia che ripropone i tratti di un volto umano, riflesso nella distribuzione degli spazi all’interno della casa.
      Noi ne abbiamo vista e riconosciuta però soltanto una 😓
      Forse le altre si trovano nella parte che abbiamo tralasciato.

      Dopodiché siamo sbucati sul Belvedere e sulla Terrazza Panoramica.
      La vista sulle gole, sulla Timpa del Demanio e sul Ponte del Diavolo è magnifica.
      La storia che riguarda quest'ultimo è sempre la stessa da nord al sud Italia.
      Un proprietario terriero avrebbe chiesto al diavolo di costruirla in cambio dell'anima del primo che avrebbe attraversato il ponte. Qui ad attraversarlo furono per prime una pecora e una capra, così il diavolo rimase fregato.
      Per la rabbia sprofondò negli abissi e nei giorni di forte vento si udirebbe il verso del diavolo.

      In ogni caso dal Belvedere si potrebbe intraprendere una ripida discesa per il Ponte del Diavolo. In realtà un cartello dice che la strada è chiusa e si deve prendere la navetta; una jeep 4x4 al costo di 5 euro andata e ritorno.
      L'amica di Mirco dice che la strada è così da un bel po' di tempo e che in tanti la percorrono lo stesso. Lungo il percorso bisogna scavalcare 2 cancelli.
      A noi non ci sembra però il caso. Per quanto riguarda la navetta sembrava non essere in servizio quando siamo andati noi.

      Abbiamo fatto ancora quindi un giro per il paese ma non abbiamo visto purtroppo altre case Kodra.
      Siamo quindi tornati in camper e siamo partiti per il mare 😊

      E questo è tutto. Alla prossima tappa 🤗

      Parcheggio per Pancrazio
      Via Campo Sportivo, 87010 Civita

      39.824953, 16.314567 (lat, lng)
      N 39° 49' 29.83" , E 16° 18' 52.44" (lat, lng)

      Non lo chiamerei parcheggio ma piccola area accanto al campo sportivo.
      La via si vede che non viene usata.
      Si trova in piano ed isolata, anche se accanto passa una strada non esageratamente frequentata.
      Non ci sono servizi, né cestini.
      Non ci dormirei la notte (forse per emergenze). È funzionale solo alla visita.
      Quando eravamo lì è arrivato anche un altro camper. C'era abbastanza spazio.
      Read more

    • Day13

      Civita

      August 17, 2005 in Italy ⋅ ☀️ 26 °C

      Bellissimo paese. Un'atmosfera unica, antica. Dopo essere stata qui ho deciso che quando saremo in pensione mi piacerebbe passare un anno intero in posti che mi hanno colpito particolarmente.
      Suggestive anche le Gole di Paganella. Siamo scesi solo un pezzettino...
      Read more

    You might also know this place by the following names:

    Monte Sellaro

    Join us:

    FindPenguins for iOSFindPenguins for Android