Spain
Santiago

Discover travel destinations of travelers writing a travel journal on FindPenguins.
Add to bucket listRemove from bucket list
Travelers at this place
    • Day11

      11. Etappe von Soto de Lluina bis Rellon

      May 28, 2022 in Spain ⋅ ⛅ 21 °C

      Motto des Tages: Auch der längste Marsch beginnt mit dem ersten Schritt (Laotse)

      Ausgeruht und voller Tatendrang zog es uns wieder auf den Camino. Unterwegs sind hier viele Nationalitäten, Kanadier, Amerikaner, Franzosen, Holländer etc. . Mit einem freundlichen Buen Camino begegnet und verabschiedet man sich immer wieder. Ein kleiner Exkurs: Wieso ist eigentlich die Jakobsmuschel das Symbol der Pilger/innen.
      Die Muschel ist in der Heraldik ein Wappentier. Die Darstellung beschränkt sich meist auf die Jakobsmuschel, benannt nach dem Apostel Jakobus dem Älteren. Sie wird auch Pilgermuschel genannt und ist seit 1250 Attribut des Heiligen. Seit dem frühen Mittelalter dienen die rechten, stärker gewölbten Klappen der Muscheln den Jakobspilgern, die das Grab des heiligen Jakobus in Santiago de Compostela besuchen, als Erkennungszeichen. Ursprünglich galt die Muschel auch als Nachweis der Pilgerschaft. Die strahlenförmige Anordnung auf der Muschel bedeutet, dass alle Wege auf das Endziel Santiago de Compostella zulaufen.

      In Luarca führte eine kleine Straße serpentinenmässig 700 Meter hinauf. Immer begleitet von einem relativ frischen und stürmischen Biskayawind, zuweilen recht unangenehm. Danach ging es gemäßigt weiter bevor wir zu unserer heutigen Pilgerherberge im La Casa del Perigrino bei Mercedes unterkamen. Ein Schlafsaal für 10 Personen, alles sehr gepflegt und sauber mit Bettwäsche, sodass wir unseren Schlafsack nicht benötigen. Die Dame des Hauses kredenzt heute noch ein vegetarisches Dinner. Begründung: Eine junge Pilgerin, Genevieve, aus Quebeck (französisch Kanada) ist Vegetarierin. Daneben befindet sich außerdem noch ein Australier und weitere Pilger/innen in der Unterkunft. Zudem bekamen wir heute noch unsere dreckige Wäsche gewaschen (Schnäppchenpreis 3 Euro). Wurde auch Zeit! Somit „Disfrute de su comida“und Buenas Noches!!!
      Read more

      Traveler

      Bei Mercedes ist immer alles sauber und top 👌.......bis auf die Abgasregelung 😅

      5/28/22Reply
      Traveler

      mit den Fotos hast du aber gegeizt Peter....

      5/28/22Reply
       
    • Day142

      Luarca

      August 6, 2022 in Spain ⋅ ☀️ 23 °C

      Stadtbesichtigung mit viel Sangria 🍷
      Schmeckt toll wie immer
      Kleines Häuschen hat der liebe Lukas sich schon ausgespäht 🏡
      Katha, die Stadtführerin hat die Truppe perfekt herumgeführt 👏🏼

      Traveler

      Gab es jemals eine gute Stadtbesichtigung ohne Sangria? 🧐🍷🍷

      8/10/22Reply
      Traveler

      Nein!

      8/10/22Reply
       
    • Day16

      Cabo Busto und Lluarca

      December 2, 2022 in Spain ⋅ 🌙 7 °C

      Ausschlafen! Frisches galicisches Brot [Baguette] von Kurt an den Wagen geliefert, Sonne, Frühstücksei, lecker Kaffee... so kann ein Tag beginnen!

      Tranquillo, tranquillo, ging es um 12 Uhr weiter, durch das wunderschöne Asturien. Die Costa Verde macht ihrem Namen alle Ehre, die Vegetation ist üppig, grün! Am Cabo Busto gab es fantastische Ausblicke auf die Küste. Später kamen Einheimische in Neoprenanzügen und mit Keschern, die die steilen Klippen auf einem Schwindel erregenden Pfad hinabsteigen, um dann bei Ebbe, zwischen den Felsen wahrscheinlich Entenmuscheln zu jagen. Eine sehr gut bezahlte Delikatesse (60- 250€ / kg) , aber lebensgefährlich diese Krebsart zu jagen.
      Später ging es weiter nach Lluarca, mit einem abendlichem Besuch der Altstadt. Der Weg hinunter in die Hafenstadt, ging über den Camino. So können wir wenigstens behaupten auch ein Stück des Pilgerweges gelaufen zu sein. 😂
      In der Stadt gab es noch ein öffentliches, weihnachtliches Chorkonzert umgeben von lichtergeschmückten Palmen 🌲.
      Read more

      Traveler

      Das mit dem Entenmuschelfang habe ich m Fernsehen gesehen, lebensgefährlich, bewundernswert dieser Mut .Küsse Ma 💋

      12/3/22Reply
      Traveler

      Die haben ich in einer Reisereportage über Portugal auch gesehen.Sehr interessant, wir gucken nur und träumen und ihr lebt euren Traum👍👍😉

      12/3/22Reply
      Traveler

      Super lecker die Entenmuscheln , hatte Das Glück sie schon mal zu probieren .

      12/3/22Reply
      AndyCi

      ...alter Alles-Esser 👍

      12/3/22Reply
      Traveler

      Was für eine geile Brücke!!!

      12/19/22Reply
       
    • Day26

      Luarca and 'The Sleepover Club'

      June 19, 2022 in Spain ⋅ ☁️ 16 °C

      "Nessun uomo è un’isola, completo in se stesso;
      ogni uomo è un pezzo del continente, una parte del tutto” – (John Donne)

      La notte è stata tremenda; il pensiero di dovermi svegliare presto non mi ha fatto dormire.
      Vi capita mai una cosa del genere!? È una cosa da stolti, ti preoccupi tanto per i problemi del giorno seguente che non riesci a riposare e alla fine sei stanco e vivi male.
      'Ad ogni giorno la sua pena' dice la Bibbia ed io che non sono religioso ammetto che è un insegnamento molto intelligente.
      Aggiungiamo che ho sentito freddo tutto il tempo e che avevo una mosca che mi ha disturbato per tutta la notte, e il casino è pronto per essere servito.
      Oggi sono 30 i km che andremo a fare, anche se più volte i miei compagni han detto che non vorrebbero mai fare tappe così lunghe. La verità è che, finalmente, si sentono tutti bene e sembrano tutti più forti e ormai capaci di macinare kilometri su kilometri.
      Anche i push-ups che facciamo un po' per goliardia e un po per mantenere attiva la muscolatura superiore stanno aumentando e siamo arrivati ormai quasi a 50, che non sono molti in assoluto ma per una persona non abituata sono un ottimo risultato.
      In verità, non ho nessuna voglia di alzarmi alle 6 e quando la sveglia di Ale ( stavolta mi sono rifiutato di svegliarlo) suona puntuale il mio unico desiderio è quello che nessuno faccia rumore e che io possa rimanere a dormire un altro po'.
      Ma che lo dico a fare, inizia tutto il casino mattiniero ed io volente o nolente sono costretto ad alzarmi e a prepararmi come tutti questi stronzi🤭e a partire prima insieme agli altri.
      Oggi mi sento meglio e mi viene in mente una frase di Chris che recita più o meno così ' spesso le emozioni che provi te le scegli' e credo che tutto ciò abbia un fondo di verità, ma che controllare le reazioni chimiche che avvengono nel tuo cervello richieda molta disciplina e dedizione.
      Quando usciamo l'alba ci dà le spalle ed è qualcosa di meraviglioso; siamo 9 pellegrini che camminano liberamente lungo la strada deserta con la luce del sole che cresce piano piano mentre tutto il mondo ancora dorme.
      La prima parte del percorso è una delle più belle e forse anche più difficilmente praticabili dell'intero cammino. È un percorso alternativo e per questo non sembra essere curato frequentemente, e aggiungiamo che la pioggia di ieri ha reso il tracciato fangoso e scivoloso quindi tutto è un po' più divertente e più impegnativo del solito.
      Parlo un po' con Megan che mi chiede cosa io avessi ieri perché mi ha visto abbastanza triste ed io le rispondo nello stesso modo in cui ho risposto ad Axel la sera prima.
      Mi dice che non mi ha chiesto nulla perché quando una persona sembra volere i suoi spazi lei lo asseconda; e un po' lo stesso discorso di come faccio io quando lei ha le sue mattinate di silenzio assoluto.
      A proposito, mi dice che per lei ieri è stato uno dei migliori giorni sul cammino.
      Ci credete? Io un po' a metà, mi ricordo ancora della sua mattinata solitaria.
      Mi dice inoltre che sa come mi sento, che nel suo primo cammino lei era come me adesso: intrappolata, piena di dubbi, e senza nessun soldo in tasca.
      Quindi io sono lei, la Megan ventinovenne di sette anni fa che sta facendo questo cammino del Norte.
      Questo mi piace fino ad un certo punto: significa che c'è molta distanza tra di noi, non solo nello spazio geografico ma anche dal punto di vista temporale.
      E non sto parlando di età, ma di quasi 7 anni di esperienze, conquiste, crescita personale e finanziaria, e di pianti e risate che io non ho e non posso ancora avere.
      Avete mai visto 'la casa sul lago del tempo'? È un film che parla di due innamorati che condividono la stessa casa ma in epoche differenti e per qualche strana magia sono capaci di avere una corrispondenza. Ora noi non siamo certo innamorati, è la casa del film, nel nostro caso, è il cammino mentre la differenza temporale che ci divide sono le nostre esperienze e anche un po' la barriera linguistica.
      Vorrei che quello che sento dentro fosse un po' come la cassetta postale del racconto, capace di trascendere le dimensioni di tempo e spazio e finalmente poter giocare ad armi pari.
      Mentre faccio questi ragionamenti no-sense, arriviamo ad una bellissima scogliera che per Chris è uno dei migliori posti del cammino. Il rumore del mare è incredibile e e tutti rimaniamo in silenzio ad ascoltare e a contemplare la sorpresa che la natura ci riserva di volta in volta.
      La voce del mare mi chiama ed io resto un po' seduto sulla scogliera a guardar le onde infrangersi e ritirarsi rapide e potenti. Rimango anche quando tutti sono andati via ed in questo momento rimango solo io nel tempo presente, senza pensare a tutto quello che fuori da me mi consuma e mi dà pensieri.
      Ma mi aspetta una durissima salita ed è tempo di andare.
      Passerà più di un altra ora prima di avere il primo caffè della giornata e quando vedo il bar faccio ridere gli altri per la mia reazione di pura gioia: ne sono dipendente, c'è poco da fare.
      Siamo solo a poco più di 10km e quasi altri 20 si snodano ancora davanti a noi durante la giornata, ma il caffè mi dà la giusta carica e il giusto mood per andare avanti.
      Oggi siamo tutti allegri e il tempo passa veloce. Parlo un po' con Chris e Sandra per migliorare lo spagnolo e un po' con Ele che oggi riabbraccerà Giulio, il suo ragazzo che ci raggiungerà a Luarca, la nostra destinazione odierna.
      Preferisco camminare così, affiancandomi a qualcuno e non pensando al paesaggio e sopratutto non pensando ai miei problemi: il tempo passa più veloce, non senti la fatica ed impari di più.
      Per questo forse oggi è un buon giorno, sto sempre in compagnia.
      È forse questa l'essenza del cammino? Essere sempre di passaggio e non legarsi a nessuno? Oggi sono stato molto bene perché ho parlato con molta gente, non ho avuto aspettative e ho affrontato tutto col miglior sorriso che potessi avere; ed questa la miglior versione che Marco può offrire, con positività e uno spirito avventuriero sopito ma sempre presente.
      Quando stiamo per arrivare a Luarca inizia a piovere e dobbiamo coprirci in fretta e furia; l'ingresso in città è scandito da una pioggia battente e rumorosa. Il pueblo è davvero molto bello con le sue case tutte molto simili tra loro e il suo porto turistico e peschereccio. Mi ricorda molto Muxia ma, forse per la giornata piovosa, molto meno colorata.
      Ci fermiamo in una pasteleria in attesa che la pioggia finisca, e qui compro dei dolci per tutti i miei amici; Giulio è con noi, e finalmente si è riunito ad Elena.
      Il proprietario del luogo è molto gentile e ci consiglia una scorciatoia per gli appartamenti.
      Non ci resta che seguirla e, finalmente, dopo un tragitto in cui parlo di musica con Fabi ( scopro la 'Jaula' di Sanz), arriviamo agli appartamenti e prendiamo possesso del primo: Megan sul divano, Fabi e Sandra insieme ed io e Chris nei lettini.
      Cedo a Megan momentaneamente il mio letto per riposare mentre io e Chris sfidiamo Giulio ed Elena a briscola. Pareggiamo e il gioco finisce senza un vincitore, e finalmente e ora di andare a mangiare.
      La serata passa tranquilla e tutti sono nel solito mood conviviale e scherzoso che ci contraddistingue, ma io sono davvero stanco e non riesco a partecipare più di tanto.
      Tutto va bene fino al conto che il tizio ha fatto con l'iva scorporata rendendo impossibile per noi capire il da farsi.
      Non sarebbe un problema se non si mostrasse come uno dei più grandi cazzoni conosciuti sul cammino ed Ale e sopratutto Fabi sembrano perdere la pazienza. Dopo qualche attimo di tensione tutto torna alla normalità ma il proprietario domani perderà la colazione di ben 10 pellegrini.
      Prima di andare a letto ci trasferiamo nell'appartamento degli altri e noi 'ragazzi' aspettiamo il tramonto tutti accucciati sotto alcune coperte nel balcone.
      Il tramonto è deludente e si nasconde dietro le nuvole ma anche se sono molto stanco e mi perdo il senso di molte conversazioni sono contento di essere qua.
      Sul telefono di Erika risuona 'Where Is the love?'.
      Ed io mi sto facendo la stessa domanda.

      PS: 'Y si tu non puedes hacer nada no te preocupes"
      Read more

    • Day30

      Luarca - ein Sonntagsspaziergang

      June 12, 2022 in Spain ⋅ ☁️ 18 °C

      Wenn du morgens die Augen öffnest und du hörst heftiges Gewitter und einen Platzregen herrunter regnen, dann pressiert's dir plötzlich mit dem Aufstehen gar nicht mehr ! ⛈️☔😵‍💫

      So verfrühstücken wir also in aller Ruhe erst einmal das Wenige, das wir gestern im Supermarkt noch eingekauft haben.

      Inzwischen ist der Regen auch soweit abgeklungen, dass wir uns - sogar ohne Regenponcho! - um halb elf endlich auf unseren relativ kurzen "Sonntagsspaziergang" machen.

      Matsch, nichts als Matsch‼️ Kinder hätten ihre wahre Freude ‼️ Also, heute sind unsere Schuhe definitiv nicht staubig. Dafür aber bis zum Einfüllstutzen voller Schlamm.
      Immer wieder haben wir aber auch Stücke dabei mit schönen Feldwegen und der guten alten Landstraße.
      Read more

    • Day4

      Wie endet nur dieser Tag ?

      August 3, 2022 in Spain ⋅ ⛅ 20 °C

      Gestern Abend feierten wir noch etwas mit unseren Pilger Bekanntschaften aus San Estéban. Dass einfache Essen, Bratwurst und Co. wurden einfach durch Cocktails ergänzt 😉

      Die anschließende Nacht war Dank des dauerhaft angeschalteten Lichts, sehr kurz und nicht wirklich erholsam...

      Doch nach ca. 25Km im Dauerregen, gefühlt im Dschungel, wurde es nicht besser, sämtliche Herbergen waren voll.
      Nicht nur dort im Ort, wo wir schlafen wollten, sondern auch am Weg entlang an den nächsten Alberguen.
      Die Landschaft war aber richtig mystisch und schön.

      Also genießen wir heute den Luxus einer Whirlpool-Suite🤑 in Villuir. Das einzige Zimmer, dass noch frei war.
      Read more

      Traveler

      Dann genießt eure Whirlpool Suite! Die habt ihr euch verdient! 👏👏 GlG 🥰

      8/3/22Reply
      Traveler

      🤗

      8/4/22Reply
       
    • Day29

      Schönes Lluarca!

      September 28, 2019 in Spain ⋅ ⛅ 18 °C

      Wir sind heute nur 15km gelaufen, da wir uns von gestern etwas erholen wollten. Die Stadt ist super schön und verwinkelt. Eigentlich wollten wir uns an den Strand legen, aber "leider" kam in dem Moment die Flut. Wir haben uns ganz lange riesige Wellen angeschaut. Das war so spannend und gleichzeitig entspannend.
      Abends haben wir uns noch in die Stadt gesetzt und einfach die Sonne genossen.
      Read more

      Traveler

      Die Hafenbilder erinnern an Südfrankreich- einfach hammerschön.Die verwinkelten Straßen und Plätze spiegeln so wunderbar die Cote Azur wieder. Ach Mäuschen, genieße es. Die Brandung fasziniert mich auch jedesmal.Hdl

      9/29/19Reply
       
    • Day29

      Megawellen!

      September 28, 2019 in Spain ⋅ ⛅ 19 °C

      Das war der Höchststand der Flut. Die Mole auf der anderen Seite ist über zwei Meter hoch.
      3h zuvor standen wir noch an dem Mast (am Ende der Mole) und haben Wellen geguckt. Hier ist ein kleiner Eindruck davon.Read more

    • Day45

      Cadavedo to Luarca

      September 1, 2022 in Spain ⋅ ⛅ 23 °C

      We wake to a beautiful day; the sun is shining, the birds are singing, and our shoes have dried out overnight. We hit the trail just before 10am walking on quite country roads that lead us through quite country towns. We break at a playground and enjoy a mid-morning snack then decide to have a go on the swings and other equipment at the park, it's nice to tap into my inner child, remembering what it's like to be a kid, swinging on a swing with the wind in my hair, building momentum, getting higher and higher. We then kick on, I am absolutely loving this Camino, the constant up and downs are challenging, but I think I am getting used to it, the countryside is so beautiful, the trails we walk on, the quite paths alongside rivers, the different shades of green we see throughout our days, the sound of the birds every morning as we walk, the passing of fellow pilgrims and locals, mostly with a smile and a 'Buen Camino', the barking dogs of all shapes and sizes, protective as we walk past their yards, the Camino markers and yellow arrows thoughtfully spaced, pointing us in the direction of our final destination, there is just so much to enjoy and appreciate out here on trail. I feel like I have stepped back in time, life seems simple, back to basics without all the distractions and constant grind that has become daily life. I truly think this is the main reason I feel an enormous pull of talking, planning & walking Caminos, for me it provides a reset of mind, body and soul. We finally get to the outskirts of Luarca, we are positioned above the town and the view from up here is stunning, Luarca is picture-perfect! It is quite a steep descent down into the town with many steps, this has been the case with many coastal villages, towns and cities along this Camino. We locate our hotel, book in then go exploring. Whilst we are out and about, we decide to find our bus stop ready for our trip to Santiago de Compostela tomorrow. We are going to meet up with George and his family, I can't wait to meet them & hear all about their Porto Camino.Read more

    • Day47

      Santiago de Compostela to Luarca

      September 3, 2022 in Spain ⋅ ⛅ 24 °C

      We wake early this morning, we have to walk to the bus transit centre ready to head back to Luarca. We map our way, but, due to the narrow streets and tall buildings we are finding it very difficult. We are going down wrong streets then our app is rerouting us and in the end, I am feeling frustrated and worried that we are going to miss our bus! Thank goodness we left with extra time up our sleeve. We finally arrive at the bus terminal, Lisa goes to the toilet and our bus arrives before she gets back, I am still panicked from our walk here and start trying to ring her, she isn’t picking up, so I am looking in the direction she left to see if I can see her, there is no sign of her, then out of the corner of my eye I see her coming from a different direction, she had exited the transit centre via an alternate door and found her way back. I am relieved, knowing we will be on the bus soon and heading back to Luarca to continue our Camino. The trip back is shorter and less sickening, we are sticking to the main highways and we don’t have as many stops. We arrive back in Laurca just before 1pm, we enjoy a long boozy lunch and have a look around the town, we end up back at the main square, the sun is shining and the music is playing; Dire Straits - Money for nothing! We can’t help but sing along, enjoying the vibe and this day. We take a taxi to our accommodation for the night, it is on the outskirts of town in a rural setting consisting of corn fields and such. Lisa cooks dinner in our apartment and we go to bed early, eager to resume our walk in the morning.Read more

    You might also know this place by the following names:

    Santiago

    Join us:

    FindPenguins for iOSFindPenguins for Android