Hungary
Lipótváros

Here you’ll find travel reports about Lipótváros. Discover travel destinations in Hungary of travelers writing a travel blog on FindPenguins.

8 travelers at this place:

  • Day3

    Budapest: Palazzo del Parlamento

    August 21, 2014 in Hungary ⋅ 🌧 14 °C

    Il Parlamento di Budapest si trova a Pest adagiato sulle rive del Danubio, ed è uno dei più importanti simboli della città. La struttura comprende diversi stili architettonici: si ammirano periodi risalenti al neo-gotico, al neo-barocco e al neo-romanico; l’edificio si estende per ben 268 metri lungo la sponda est del Danubio, ha una larghezza di 123 metri di e un’ altezza di 96 metri. Quest’ultima misura è in linea nel rispetto dell’equilibrio tra la parte civile e religiosa della città: anche la Basilica di Santo Stefano raggiunge la stessa altezza. Il progetto e i lavori Il Parlamento di Budapest venne progettato nell’Ottocento come un palazzo che rappresentava l’indipendenza raggiunta dagli ungheresi dopo il periodo austro-ungarico, mentre il popolo dei magiari si era già in parte allontanato per dare vita alla Transleitania. I lavori di costruzione iniziarono nel 1885 e furono terminati nel 1904 seguendo il progetto dell’architetto ungherese Imre Steindl, che si ispirò al Parlamento di Londra a Westminster. Steindl utilizzò componenti barocchi e rinascimentali realizzando la prestigiosa scalinata che giunge alla cupola, mentre le sale sono adornate da opere d’arte di artisti ungheresi quali Mihály Munkácsy, Károly Lotz, Aladár Kriesch, Zsigmond Vajda, Béla Spányi e con maestosi arazzi.
    L’edifico possiede circa 30 ingressi e una decina di cortili, all’interno sono presenti la Biblioteca con oltre 500 mila testi e il centro di documentazione del Consiglio Europeo, mentre nella parte centrale dove si trova la cupola ci sono in esposizione la Sacra Corona Ungherese e oggetti come la spada, lo scettro e il globo crucigero appartenuti ai sovrani ungheresi. La residenza del primo ministro si trova a nord dell’edificio dove vengono organizzate le conferenze stampa e i vari congressi, nella parte nord-est ci sono gli uffici del presidente della Camera e a sud c’è la residenza del Presidente della Repubblica.

    Le Scarpe sulla riva del Danubio (in ungherese: Cipők a Duna-parton) sono un memoriale dell'Olocausto, opera del regista Can Togay realizzato insieme allo scultore Gyula Pauer. L'installazione artistica è collocata sul lungodanubio di Budapest ed è stata inaugurata il 16 aprile 2005 nella Giornata ungherese della memoria per il 60º anniversario della Shoa.
    L'opera è un gruppo scultoreo che raffigura delle scarpe poste sul ciglio della banchina della sponda del Danubio sul lato di Pest e ricorda un massacro di cittadini ebrei compiuto dai miliziani del Partito delle Croci Frecciate durante la seconda guerra mondiale. Così si chiamava la milizia che collaborò con i nazisti nella deportazione e sterminio di migliaia di ebrei ungheresi. Dopo averli imprigionati nelle loro stesse case all'interno del ghetto di Budapest, i miliziani decisero di assassinare le proprie vittime in città. Gli ebrei venivano trascinati lungo il fiume Danubio, legati a gruppi di tre e uccisi con un colpo alla nuca; i loro cadaveri venivano gettati nel fiume.
    Read more

  • Day3

    Budapest: Piazza della Libertà

    August 21, 2014 in Hungary ⋅ 🌧 15 °C

    In ungherese Szabadsag ter è situata in zona V a due passi dal Parlamento. La piazza fu edificata nel 1886 all’ indomani della demolizione delle caserme Asburgiche Neugebaude ed è una delle piazze più imponenti della città circondati da magnifici palazzi, i più significativi sono la Banca Nazionale Ungherese, la sede della Tv (ex Borsa) datati 1905 e l’ ambasciata degli Stati Uniti all’ interno di un palazzo costruito tra il 1899 e il 1902 . Al centro della piazza i giardini che ospitano il Monumento con obelisco che commemora i soldati russi caduti durante l’ assedio alla città del 1945, la fiamma perpetua messa nel 1926 per ricordare i morti della Rivoluzione del 1848 , la statua del generale americano Harry Hill che difese il Museo Nazionale Ungherese dal saccheggio delle truppe rumene, la statua dell’ ex Presidente Usa Ronald Reagan.Read more

You might also know this place by the following names:

Lipótváros, Lipotvaros

Join us:

FindPenguins for iOS FindPenguins for Android

Sign up now