January 2016
  • Day1

    Polonia arriviamo!

    January 3, 2016 in Italy ⋅ ⛅ 8 °C

    Partenza intelligente dal Carrefour di Calenzano, dove abbiamo potuto lasciare la macchina fino al nostro ritorno senza dover pagare il parcheggio. Qui ci attendeva l'Appennino Shuttle, che ci ha portati senza grossi problemi all'aeroporto di Bologna.Read more

  • Explore, what other travelers do in:
  • Day1

    Fa un pò freddino... Brrrrr

    January 3, 2016 in Poland ⋅ ⛅ -14 °C

    Qui in Polonia ci sono circa -16° C quindi si rischia veramente l'assideramento!! Se si sta più di 10 minuti fuori ti si congelano anche le retine :D
    Ma a noi il freddo ci fa un baffo e quindi, dopo una breve sosta ristoro al calduccio della nostra camera d'albergo (Hotel Europejski), ci siamo subito fiondati, superbardati alla massima potenza, verso il centro, per poterci godere un po' la città degli gnomi illuminata dalle luci natalizie.
    Ah, a cena ci siamo rifugiati al Restaurant Ragtime Cafè, dove Gabry ha preso i pirogi (piatto tipico polacco a base di ravioli di pasta fritta ripieni di carne, funghi, patate, ricotta o crauti) e io una buonissima e soprattutto caldissima zuppa di cipolle (żurek)!
    Read more

  • Day2

    I Pedoni Anonimi

    January 4, 2016 in Poland ⋅ ☁️ -10 °C

    Alla confluenza delle strade Świdnicka and Piłsudski c’è un incredibile e fotografatissimo monumento di Breslavia: le statue di bronzo dell’artista Jerzy Kalina, dedicate alla memoria delle persone scomparse durante la legge marziale in vigore in Polonia dal 1981 al 1983. Le 14 statue, 7 per ogni lato, sembrano sprofondare nel pavimento stradale, a ricordare tutti i cittadini tutte le persone normali imprigionate dal Regime Comunista.Read more

  • Day2

    Il Rynek (piazza del Municipio)

    January 4, 2016 in Poland ⋅ ☁️ -9 °C

    La grande piazza del Mercato (Rynek) di Breslavia è da secoli il punto centrale della vita economica della città polacca, nonché una delle piazze più belle e grandi d’Europa.
    Qui domina senza ombra di dubbio la sagoma gotica del Municipio, un capolavoro dell’arte gotica costituito da tre edifici edificati con facciata a mattoncini rossi.
    Il Rynek è circondato da bellissimi palazzi borghesi, tra i quali spiccano quello “All’insegna di Sette Elettori” e quello “All’insegna del Sole d’Oro“. Molto particolare la coppia di piccoli edifici nell’angolo a nord-ovest che gli abitanti di Breslavia chiamano Jaś e Małgosia (Hänsel e Gretel), due vecchi edifici medievale uniti da una porta che per molti secoli ha svolto il compito di ingresso al cimitero (da notare la targa Mors est ianua vitae, “La morte è la porta della vita“). Accanto al Rynek c’è la piccola Plac Solny, la Piazza del Sale, che per molti secoli è stato il luogo per la vendita del sale ma che oggi ospita un mercato di fiori (sempre, in ogni giorno dell’anno, senza interruzione).
    Read more

  • Day2

    La via dei Macellai

    January 4, 2016 in Poland ⋅ ☁️ -7 °C

    Particolare stradina al di fuori del circuito turistico vero e proprio, ma che vale la pena vedere. Era l’ex mattatoio della città e, a perpetuo ringraziamento degli animali che con il loro sacrificio hanno per lungo tempo sfamato gli abitanti, vi è stato posto un gruppo di bronzo che li ricorda; è inoltre diventata la vetrina di piccole botteghe artigianali che propongono le loro creazioni. Si possono trovare oggetti interessanti, dalle creazioni in vetro a piccoli oggetti d’arredamento, dalle collane fatte a mano a matasse di lana coloratissime.Read more

  • Day2

    Università e Sala Leopoldina

    January 4, 2016 in Poland ⋅ ☁️ -5 °C

    L'Aula Leopoldina è una camera interamente affrescata situata all'interno dell'Università di Breslavia. Costituisce il più grande interno barocco di tutta la Polonia, l'unico interno perfettamente conservato dell'antica Accademia Gesuita ed è così chiamata in onore dell'imperatore Leopoldo I d'Asburgo, fondatore dell'Università di Breslavia.
    L'Aula Leopoldina viene ad oggi utilizzata nell'ambito di importanti cerimonie quali quella di apertura dell'anno accademico. La sua ottima acustica la rende inoltre una sala da concerti perfetta.
    Non dimenticatevi di salire sulla Torre della Matematica, dalla cui cima si gode di un bellissimo panorama sulla città.
    Read more

  • Day2

    Isola della Cattedrale

    January 4, 2016 in Poland ⋅ ☁️ -6 °C

    Ostrów Tumski (l’Isola della Cattedrale), antica isola sull’Oder oggi saldata alla terraferma, è la parte più antica, più pittoresca e più tranquilla di Breslavia. E’ qui che tra il IX e X secolo i primi coloni slavi costruirono la loro roccaforte ed è sempre qui che campeggia la Cattedrale di San Giovanni Battista, uno degli esempi più belli del gotico in Polonia.
    Ostròw Tumski è un luogo da visitare in quanto conserva l’aspetto e il fascino del borgo medioevale, con la sua atmosfera incantata, le strade acciottolate e i suoi lampioni a gas. Una curiosità: a differenza di altre città, dove l’illuminazione a gas è attivata elettricamente, a Breslavia resiste l’antico mestiere del lanternaio, che al crepuscolo, proprio come avveniva un tempo, accende ancora uno ad uno tutti i lampioni dell’isola.
    Read more

  • Day2

    Panorama Raclawice

    January 4, 2016 in Poland ⋅ ⛅ -6 °C

    In un’anonima costruzione circolare c’è un’opera d’arte straordinaria che non ha equivalenti nel mondo: è un diorama, cioè un’ambientazione in scala ridotta, che riproduce la battaglia combattuta il 4 aprile 1794 tra l’esercito polacco e quello dell’impero russo nei pressi del villaggio di Racławice. Il diorama ha una grandezza straordinaria: 114 metri di lunghezza per 15 di altezza. Un’ambientazione che dà allo spettatore l’impressione di trovarsi al centro della battaglia.Read more