South Africa
Cape Town

Discover travel destinations of travelers writing a travel journal on FindPenguins.

620 travelers at this place

  • Day33

    Ubuntu

    February 6 in South Africa ⋅ ⛅ 24 °C

    Ubuntu è un’ideologia che si focalizza sulla lealtà e sulle relazioni reciproche delle persone. È una regola di vita basata sulla compassione e il rispetto dell’altro.
    Ecco cos’ho assaporato qua questa prima settimana in questa città così moderna ma allo stesso tempo con così tanta storia che parla da sola.
    Cape Town, un posto così diverso dall’Europa, dove vai in giro e ti senti a casa, nessuno giudica, non c’è gente altezzosa, anche nei posti più “fighetti” della città tutti ti salutano con il sorriso, bianchi o neri che siano. Questa è la città che fa per me.
    Sono stata allarmata che era un posto molto pericoloso, ammetto che magari non andrei in giro alle 3 di notte da sola, ma ho imparato la lezione che è bene non farlo nemmeno a milano. La povertà c’è purtroppo, le periferie sono veramente povere e non ci è permesso andarci però in città per ora non ho avuto alcun tipo di problema.
    Prendiamo molto spesso gli Uber, non c’è stato nessuno di loro che non ci abbia accolto con un sorriso, che non ci abbi chiesto come stavamo, cosa facevamo, da dove venivamo, che non ci abbia consigliato posti dove andare!
    Ecco questo paese mi piace, mi piace molto!

    Ho iniziato a lavorare in un “crèche”, o meglio un asilo! Bambini da 0 a 6 anni! Non è esattamente il posto dove trovi i bambini più bisognosi ma ragazzi di storie raccapriccianti se ne sentono anche qui.
    Seguo i bambini di 5-6 anni, non sono mai stata accolta con così tanti sorrisi e abbracci. Veramente commuovente, sentirmi dire di rimanere per sempre da un bambino, o essere invitata a casa di un’altro bimbo per giocare, ti fa scendere le lacrime e sentire veramente apprezzata.
    I bambini entrano a scuola alle 7, fanno colazione e verso le 8.15 iniziano le lezioni. Ero abbastanza allibita che nel mio gruppo i bambini sapessero gia le cose basiche come scrivere i loro nomi, fare le somme 1+1. Che dire, la maestra è molto brava, si chiama Tamara, tra tutte le maestra nel Kay dee centre è quella decisamente con cui mi trovo meglio e soprattutto mi piace il suo modo di fare.
    Le altre maestre sono un po’ troppo, urlano un po’ troppo, scherzano in manierq non troppo carina con i bambini.. Sono brave, i bambini stanno bene, non sto accusando di maltrattamenti o altro, però i modi potrebbero essere diversi.
    Credo semplicemente sia una metodologia di insegnamento diverso rispetto al nostro, non sono venuta qui per cambiare il mondo quindi mi adatto alla loro cultura (ammesso che non diventi troppo) e cerco di aiutare dando il mio contributo in quel che posso.
    Mangiano a scuola, fanno il sonnellino e passano il pomeriggio a scuola, i genitori lavorano! I loro figli li rivedono alle 6 del pomeriggio!

    Mercoledì avrò la possibilità di andare in periferia e far parte di un progetto che aiuta i bambini di periferia che non hanno proprio niente, non hanno famiglia, vivono proprio per strada. Vedrò la differenza tra una famiglia che può permettersi di pagare la scuola al figlio e una che purtroppo non ce la fa.. sarà dura ma sicuramente una grande esperienza.

    Vi racconterò altri aspetti di Cape Town e dei luoghi che ho avuto la fortuna di visitare.

    'n lekker dag

    Ludo
    Read more

  • Day22

    16.2.19 - Charly's Bakery & Green Market

    February 16, 2019 in South Africa ⋅ 🌙 20 °C

    Heute war Mascha leider krank, weswegen ich mit ein paar anderen Mädels alleine etwas unternommen habe. Zuerst waren wir in Charly's Bakery, DER Konditorei hier Kapstadt, wo es super schön dekorierte Kuchen, Cupcakes und Co gibt. Obwohl es sehr lecker war, hatten wir uns geschmacklich noch etwas mehr erhofft, da immer so von dem Essen dort geschwärmt wird.
    Danach waren wir dann noch beim Green Market, wo man super viele afrikanische Kleidung und Souvenirs kaufen kann.
    Read more

  • Day247

    Kapstadt 2 - Teil 1

    October 1, 2019 in South Africa ⋅ ⛅ 17 °C

    Bei traumhaftem Wetter haben wir heute Vormittag den Tafelberg, das Wahrzeichen von Kapstadt erklommen. Der Aufstieg hat etwas mehr als zwei Stunden gedauert und war schon ordentlich anstrengend.
    Endlich oben angekommen, haben wir uns viel Zeit gelassen den Ausblick vom Plateau in alle Richtungen zu genießen, denn es ist grandios dort oben zu stehen. 🤩
    Bergab haben wir dann die Seilbahn genommen.
    Read more

  • Oct17

    Fahrradtour und Lions Head

    October 17, 2019 in South Africa ⋅ ⛅ 18 °C

    Hallo, heute haben wir uns mal ein bisschen sportlich betätigt. Wir sind mit dem Fahrrad entlang der Waterfront, nach Bo Kap, von da aus nach Green Point und zum WM 2010 Stadion geradelt. Während der Tour wurde uns ein bisschen Geschichte rund um Mandela und Co vermittelt.

    Danach waren wir ne Kleinigkeit essen und sind dann am Nachmittag den Lions Head hoch gegangen. Der Ausblick ist wiedermal unbezahlbar. Unfassbar schön und einzigartig.

    Danach sind wir noch zum Signal Hill und haben von dort den Sonnenuntergang 🌇 genossen.

    Rund um perfekt, zum wiederholten Male!!!
    Read more

  • Day39

    Township

    February 12 in South Africa ⋅ ☀️ 27 °C

    Oggi andremo a visitare una realtà completamente diversa da quella che stiamo vivendo ora.. andiamo nelle periferie in una “scuola” messa su da Leonard per aiutare i bambini delle periferie e non lasciarli per strada. I genitori devono lavorare e non possono permettersi di mandare i loro bambini in delle vere scuole. I trasporti costano, la scuola più vicina è a 14km di distanza da qui.. Ci dirigiamo esattamente a Guguletu, iniziamo a non vedere niente, solo tante baracche costruite con resti di cartoni, di latta. Gli edifici li abbiamo lasciati alle spalle.. siamo in una realtà completamente diversa!
    Ci viene raccontato che in questa periferia ci sono 60000 mila persone, l’elettricità viene presa da dei cavi che penzolano giù ma non tutti ce l’hanno! L’acqua non esiste nelle “case”, si trova solo nelle strade e i bagni sono in comune tra tutti!
    Le baracche hanno un letto e una “cucinetta” con due fornelletti. Queste persone vivono con niente e non hanno niente.

    Leonard ci ha portate in questa scuola, anche questa costruita con pezzi di legno, latta, cartoni! Ha deciso di mettere su la Kids pot community nel 2015, per aiutare la comunità e i bambini. Lui non è di qui, ma insieme alla moglie e i suoi figli si è trasferito in questa periferia per aiutare e vive nella scuola con i suoi due figli e 3 bambini orfani.

    Veniamo accolti dai bambini nella scuola, dei sorrisi che nemmeno potete immaginare! La gioia di vedere persone nuove, persone che possono intrattenerli. Le ‘maestre’ che sono semplicemente delle signore di questa periferia non parlano inglese, i bambini nemmeno. Parlano il loro dialetto. Ci abbracciamo, cercano di giocare con noi. Ma vengo subito colpita dalla struttura dentro.. delle sedie di plastica, dei giochi rotti e nient’altro.. ah si poi noto un separé montato con assi di legno dove stanno i bambini più piccoli. Ci sono delle culle rotte, degli asciugamani sporchi per coprire i bambini che sono circondati da mosche. In quel momento volevo piangere! Però loro erano così felici di vederci, non potevo che sorridere e iniziare a giocare con loro.
    Vado dai più piccini, 10 bambini dai 3 mesi ai 3 anni, confinati in un piccolo spazio con una macchinina, un pupazzo e nient’altro. Le loro condizioni igieniche erano molto precarie, ho dovuto chiedere ad una maestra di cambiare il pannolino di una bambina perche era veramente troppo pieno e veniva fuori un’odore che nemmeno potete immaginare.
    Gli sguardi delle maestre erano abbastanza rassegati, come se non avessero nulla.. ed effiettivamente è così! Ma oggi è successa una cosa bellissima per loro..
    Arabella una ragazza della nostra casa di volontari ha racconto fondi prima di partire e portato scatoloni e scatoloni di giochi per i bambini, pannolini, latte in polvere! Ha deciso giustamente di donarli ai bambini di questa scuola e non dove lavora. Con i soldi rimanenti è andata insieme a Leonard a comprare cibo per far sopravvivere 2 mesi i bambini!! Quindi sono stati consegnati a tutti dei nuovi giochi, erano felicissimi, non ci potevano credere ed erano dei giochi che i bambini nelle nostre società probabilmente schiferebbero!
    Non potete capire quanto mi ha fatto riflettere, quanto è ingiusta la vita per queste persone? Quanto siamo fortunati noi? Io me ne sono andata dalla periferia.. l’ho visitata solo un giorno.. ma quella è la loro realtà! Mamma mia!!

    È stata una esperienza diversa, ma sicuramente una delle più forti in questo mese emmezzo, di posti ne ho visti ma di condizioni così mai!
    Vi metto sotto il link della comunità, se potete darci un’occhiata, vi assicuro che sono persone per bene, che il ricavato va a nutrire i bambini! Anche solo degli spiccioli, un caffè in meno per aiutare e donare un sorriso a questi bimbi e questa comunità che ha tanto bisogno di aiuto!
    Il sito per ora è solo in olandese ma con Google traduttore si riesce a capire benissimo!

    http://communitykidspot.com

    È stato duro, triste ma nello stesso tempo così bello che dei bambini riescano a sorridere con così poco!
    Read more

  • Day247

    Kapstadt 2 - Teil 2

    October 1, 2019 in South Africa ⋅ ⛅ 17 °C

    Am Nachmittag haben wir uns noch das Waterfront-Viertel, ein Hafen-Viertel und Touristenmagnet angeschaut. Hier gibt es jede Menge Bars, Restaurants und Geschäfte (teilweise sehr teuer). Die Live-Musik von einem einheimischen Chor war besonders schön.Read more

  • Day248

    Kapstadt 3 - Teil 2

    October 2, 2019 in South Africa ⋅ ⛅ 16 °C

    Von der Hout Bay ging es weiter zu Simon's Town, genauer gesagt zum Boulder Beach, wo eine Kolonie afrikanischer Pinguine lebt.
    Wir konnten uns an den kleinen "Frackträgern" gar nicht satt sehen. Die Pinguine sind total niedlich. 😊Read more

  • Day3

    Tag 1

    January 18, 2019 in South Africa ⋅ 🌧 21 °C

    Nachdem wir ausgeschlafen in Kapstadt gelandet sind, wurden wir von Markus abgeholt. Von ihm haben wir den Jeep gemietet. Nach kurzer Eingewöhnung mit dem Jeep und Linksverkehr, habe ich mich in dieses Auto ja so was von verliebt 😍. Nur muss man hier wirklich unglaublich aufpassen. Es wird einem alles gestohlen. Selbst die Batterie oder Ersatzrad kann schon mal weggekommen. Deshalb habe ich gefühlt eine halbe Stunde bis ich den Jeep „gesichert“ habe. Auch wenn wir nur ganz kurz an der Tanke was holen wollen.
    Nach einem Stranbesuch kam uns Abends wieder Markus mit einem alten Mercdes abholen und wir hatten einen lustigen Abend.
    Read more

  • Day6

    Coon Carnival

    January 4 in South Africa ⋅ ⛅ 22 °C

    Samstag stand ein sehr knapper Zeitplan an:
    Zuerst ging es zum Old Biscuit Mill, wo es nur Samstag einen Foodmarket gibt. So viel verschiedenes Essen habe ich noch nie gesehen 😱 Entsprechend sind wir natürlich auch dort raus gerollt 😅
    Leider konnten wir nicht all zu lang bleiben, da wir noch zum Coon Carnival wollten, um die Parade zu sehen. Es war eine unglaublich tolle Partystimmung und alle waren so happy. ☺
    Zum Ausklingen dieses tollen Tages und auch einfach, weil wir vor der Sonne und der Hitze flüchten wollten, ging es noch ins Bierhaus, wo Sandra und ich uns ein Beertasting geteilt haben.
    Read more

  • Day50

    16.03.2019 - Cape Town Carnival

    March 16, 2019 in South Africa ⋅ ☀️ 15 °C

    Am Samstag wurde in Kapstadt Karneval gefeiert! Ab nachmittags gab es in dem Green Point Park Programm auf einer Bühne, aber wir sind erst abends zu der großen Parade gekommen. Diese ging drei Stunden lang und es sind verschiedenste Gruppen mitgelaufen. Manche haben getanzt, Musik gemacht oder sind mit kunstvoll verzierten Wägen mitgelaufen. Anders als in Deutschland waren alle Zuschauer unverkleidet, nur diejenigen die mitgelaufen sind, haben Kostüme getragen.
    Leider wurde es an dem Abend noch sehr kalt für die südafrikanischen Verhältnisse, was bei uns leider die Stimmung ein bißchen gekillt hat, aber es war trotzdem sehr cool und beeindruckend anzuschauen. Trotzdem natürlich nicht vergleichbar mit dem Karneval zuhause!
    Read more

You might also know this place by the following names:

Cape Town, Kapstadt, Kaapstad, ኬፕ ታውን, Ciudat do Cabo, كيب تاون, Ciudá del Cabu, Keyptaun, Кейптаун, Горад Кейптаўн, কেপ টাউন, Ar Chab, Ciutat del Cap, کەیپ تاون, Kapské Město, Tref y Penrhyn, Kapstaden, Κέιπ Τάουν, Kaburbo, Ciudad del Cabo, Kaplinn, Lurmutur Hiria, کیپ‌تاون, Kapkaupunki, Høvdastaður, Le Cap, Lo Cap, Kaapstêd, Cidade do Cabo, Yvy akua Táva, કેપ ટાઉન, קייפטאון, केपटाउन, Li Kap, Fokváros, Քեյփթաուն, CPT, Höfðaborg, Città del Capo, ケープタウン, კეიპტაუნი, ಕೇಪ್ ಟೌನ್, 케이프타운, Civitas Capitis, Kapstad, Çittæ do Cavo, Cità del Cap, Keiptaunas, Keiptauna, Кејптаун, കേപ് ടൗൺ, ကိပ်တောင်းမြို့, Altepetl In Cabo, केपताउन, Kabe Urbe, Lé Cap, କେପ ଟାଉନ, ਕੇਪਟਾਊਨ, Kapsztad, Sità dël Cap, کیپ ٹاؤن, 7945, کېپ ټاون, Капске Місто, Citati dû Capu, Cape Toun, Keiptauns, Kapské Mesto, Kab town, கேப் டவுன், కేప్ టౌన్, เคปทาวน์, Keýptaun, Keyptawn, Kapétown, Sità del Cao, Keiptaun, IKapa, קאפשטאט, 好望角鎮, Kaepstad, 開普敦, iKapa

Join us:

FindPenguins for iOSFindPenguins for Android

Sign up now